Allegri e la decisione sul ritiro della Juve: “Il mio premio dopo la vittoria”

Allegri e la decisione sul ritiro della Juve: “Il mio premio dopo la vittoria”

TORINO - Massimiliano Allegri è soddisfatto per il successo della Juve sullo Zenit in Champions, che vale la QUALIFICAZIONE AGLI OTTAVI DI FINALE, ma chiede ancora maggiore attenzione ai suoi ragazzi: “Non avevo grossi dubbi sulla prestazione della squadra, che aveva fatto anche un’ottima prestazione col Sassuolo - le parole dell’allenatore bianconero a Canale 5 - anche col Verona a parte i primi 10 minuti abbiamo avuto una buona reazione. Stasera abbiamo giocato bene tecnicamente, dato intensità. Poi bisogna migliorare, perché GLI ULTIMI CINQUE MINUTI SONO L’EMBLEMA DI QUESTA SQUADRA. Sul 4-1 abbiamo fatto quattro contropiedi che non abbiam chiuso e ALLA FINE ABBIAM PRESO GOL. È una questione di gestione della partita. Non puoi mettere a rischio di prendere un gol, che è sempre brutto. Era sempre nell’aria, ma la palla a un certo punto devi tenerla e finire con la palla tra i piedi”. [Dybala trascinatore, la Juve vola in Champions: 4-2 allo Zenit] Guarda la gallery Dybala trascinatore, la Juve vola in Champions: 4-2 allo Zenit

IL PREMIO DI ALLEGRI AI GIOCATORI

Allegri annuncia una ricompensa per i suoi ragazzi: “Faccio l’allenatore, non il cane da guardia. Siamo andati in ritiro ieri mattina, ci siamo ritrovati e abbiamo fatto un buon allenamento. DOMATTINA PER PREMIO HO DATO UN GIORNO LIBERO AI GIOCATORI, giovedì ci ritroviamo e facciamo allenamento. Poi abbiamo due giorni per preparare la partita con la Fiorentina che sarà una difficile”. L’allenatore bianconero ha parole al miele per Dybala, autore di un assist e una doppietta: “PAULO HA FATTO UNA PARTITA TECNICAMENTE ECCELSA, come del resto tutta la squadra. Bisogna annullare gli ultimi 5 minuti, che sono quelli che ci hanno fatto perdere col Sassuolo, con l’Empoli, che ci ha fatto perdere punti a Udine”. Sul fatto che la Juve sia guarita, l’allenatore juventino non si sbilancia: “È una questione di voler le cose, nient’altro. La squadra ha tecnica, stanno crescendo tutti. Intanto abbiamo raggiunto il primo obiettivo della stagione. LA VITTORIA CI HA DATO MORALE E SABATO ABBIAMO LA FIORENTINA. Dobbiamo fare la partita giusta, loro sono una buona squadra con un bravo allenatore, una squadra spensierata”.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/juve/2021/11/02-86786201/allegri_e_la_decisione_sul_ritiro_della_juve_il_mio_premio_dopo_la_vittoria_/

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: