Juve, Buffon a Chiellini: “Non smettere di giocare“

Juve, Buffon a Chiellini: “Non smettere di giocare“

PARMA - Gigi BUFFON non ha nessuna intenzione di appendere i guantoni al chiodo: felice di aver accettato la nuova sfida al PARMA, ha ancora voglia di fare la differenza in campo: “Non penso alla data del ritiro, e sono onesto, nel senso che io, soprattutto nell’ultimo anno e mezzo o due, vivo una condizione di benessere fisico e mentale per cui vado in campo e le cose mi riescono facili, come mi riuscivano dieci o quindici anni fa”. Ai microfoni di Prime Video, il portiere ha parlato del suo amico ed ex compagno Giorgio CHIELLINI, che nonostante l’età è ancora un punto di riferimento della difesa bianconera: “Ormai comincia ad essere grande, però poi quando va in campo è sempre due spanne sopra gli altri, e allora non capisco quale sia la motivazione per cui dovrebbe smettere di giocare. Come dico sempre: i bravi maestri e professori non dovrebbero mandarli in pensione. I bravi professori magari li fai insegnare un pochino di meno, ma continui a farli insegnare, perché insegnano agli alunni”.

LA JUVENTUS CADE MA SI RIALZA SEMPRE

Dopo un inizio di stagione non brillante, la Juve si è rimessa in carreggiata pronta a riconquistare punti e posizioni in classifica: “Se giocassi contro la Juve oggi penserei che è una squadra, una società, che va presa sempre con le pinze. Nel momento in cui tutti sperano e anelano che la testa della Juve sia schiacciata, tac, arriva il colpo di coda”. Inevitabile da parte dei tifosi il processo a SZCZESNY, erede di Buffon: “Viene da tre o quattro anni in cui ha fatto molto bene, in cui ha dimostrato di essere un portiere affidabile, e questo basta. Nel momento in cui ho interrotto il mio rapporto con la Juve, quella di Szczesny è stata la scelta migliore possibile sul mercato”.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/juve/2021/10/21-86393977/juve_buffon_a_chiellini_non_smettere_di_giocare_/

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: