Pirlo: “Io allenatore grazie a Conte. Ha fatto la storia della Juve”

Pirlo: “Io allenatore grazie a Conte. Ha fatto la storia della Juve”

“Mi aspetto un’INTER aggressiva, che vorrà dare ritmo alla partita. Ma noi siamo la JUVE e vogliamo andare a Milano a fare il nostro gioco, liberi di testa”. Più carico di così non si può. ANDREA PIRLO ha in mente un unico risultato, quello della vittoria. “Non firmo per il pari - ha detto in conferenza stampa - Si parte per cercare di vincere. Anche in questo caso sarà importante ma non fondamentale per il campionato. Siamo coscienti della forza dell’Inter, ma ci giochiamo le nostre carte. Gli infortunati si stanno allenando in squadra, per i tamponi invece attendiamo l’esito. CHIELLINI sta bene, è pronto e motivato, ha voglia di giocare. Siamo felici che sia a pieno servizio, per noi è un valore aggiunto”.

INTER-JUVE, LE PROBABILI FORMAZIONI DI CONTE E PIRLO

PIRLO: “CONTE HA FATTO LA STORIA DELLA JUVE”

“Da CONTE ho imparato tanto - ha proseguito Pirlo in riferimento al suo ex allenatore - gli sono grato, mi ha insegnato tante cose e mi ha fatto venir voglia di fare l’allenatore. Ha un grande spessore anche umano, ma domani saremo avversari. Abbiamo due caratteri diversi, forse per questo siamo sempre andati d’accordo. Ci siamo sentiti a inizio campionato, restano grande stima e grande affetto. Ha fatto la storia della Juventus e mi ha dato tanto. Cerca di togliere pressioni sui suoi per metterla a noi ma vinciamo da nove anni ed è normale avere pressioni: anche loro sono stati costruiti per vincere lo scudetto, domani si affronteranno due squadre con la stessa ambizione”. [Pirlo: “Conte mi ha spinto a diventare allenatore”] Guarda il video Pirlo: “Conte mi ha spinto a diventare allenatore”

PIRLO: “MORATA E RAMSEY STANNO BENE”

“RAMSEY sta bene, non ha alcun problema per scendere in campo domani. Anche MORATA è ok, avremmo voluto evitare di farlo giocare 120 minuti mercoledì ma ci siamo complicati la vita. Comunque ha recuperato ed è pronto. Pressione su di noi? È normale, ci sta bene. Siamo la Juve e dobbiamo essere abituati. Contro le grandi squadre la concentrazione è sempre al massimo. Ho visto i ragazzi molto vogliosi e sono tranquillo”.

PIRLO E LE SOLUZIONI ANTI-HAKIMI

“HAKIMI? Stiamo studiando delle alternative tattiche. Abbiamo Ramsey, MCKENNIE e altre soluzioni. Abbiamo studiato nei minimi particolari, domani decideremo quale attuare in partita. Wes oggi si è allenato con noi, ha recuperato ma non è al 100%. È un fastidio che può tornare, averlo a disposizione è una bella cosa. Vediamo domani come starà, se partirà dall’inizio oppure a gara in corso”. [Pirlo: “Con l’Inter sarà una partita tattica”] Guarda il video Pirlo: “Con l’Inter sarà una partita tattica”

IL PENSIERO SUGLI ALLENATORI

“Ci sono tanti bravi allenatori che magari commettono errori e a volte fanno cose giuste. L’allenatore va considerato nel suo complesso, a volte dipende dal lavoro quotidiano con la squadra. C’è chi non sbaglia mai e perde le partite, chi invece fa tanti errori e vince”.

PIRLO: “INTER-JUVE È LA STORIA DEL CALCIO”

“È una partita che è la storia del calcio, va al di là dei tre punti. Abbiamo la possibilità di confrontarci contro una grande squadra e grandi campioni, che si sono rinforzati durante l’estate. Loro hanno preso giocatori per il presente, noi abbiamo improntato un discorso per il futuro. DE LIGT è importante, ma ricordiamo che abbiamo altri campioni come Bonucci, Chiellini, Demiral e Danilo. Alle assenze mettiamo in campo giocatori di spessore. Avremmo fatto a meno dell’assenza di De Ligt, ma ci sentiamo più forti con i rientri di Giorgio e Leonardo”.

Fonte: https://www.corrieredellosport.it/news/calcio/serie-a/juve/2021/01/16-78238259/pirlo_io_allenatore_grazie_a_conte_ha_fatto_la_storia_della_juve_/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: